1943. Fortini a Porto Conte

A cura di Giuseppe Carro, Rolando Galligani, Daniele Grioni
In Sicilia e Sardegna una fortunosa serie di cause ha permesso la sopravvivenza di molti manufatti (piccole postazioni in calcestruzzo per armi automatiche e cannoni) portandoli oggi, almeno teoricamente, negli ambiti di tutela previsti dalle Normative, oltre che dal ´buonsenso culturale´ e dalla constatazione di quanto avviene, da anni, all´estero. Ma ciò che afferma la Legge potrebbe non bastare, se gli amministratori del territorio non dispongono di strumenti utili ad una conoscenza quanto più esaustiva delle emergenze, del loro contesto e della esatta ubicazione. Da questa premessa muove questo contributo della ´Associazione Studi Storici Fortificazioni Sardegna´ – A.S.S.Fort, che dal 2001 ha riunito studiosi ed appassionati con lo scopo di individuare, recuperare e valorizzare, in ambito turistico e culturale, le peculiari vestigia del sistema difensivo sardo del XX secolo. Dalla sua costituzione, A.S.S.Fort collabora sul territorio con soggetti pubblici e privati interessati a questa valorizzazione e alla condivisione e trasmissione delle relative memorie. Abbiamo accolto con interesse l´invito di un Ente preposto, per Statuto, alla ´tutela e valorizzazione´ qual è il Parco Regionale di Porto Conte. Speriamo che queste note, pur sintetiche, forniscano lo spunto per attivare progetti mirati a custodire e tramandare, insieme ai monumenti, il ricordo e la lezione di questa pagina di Storia, purtroppo legata a una indelebile tragedia.
ISBN 9788871386126
Genere Ambiente, flora e fauna
Collana I Quaderni del Parco di Porto Conte
Anno 2011
Pagine 112
Formato 15 x 21 cm
Rilegatura Brossura con alette
Immagini / Illustrazioni oltre 100
Lingua Italiano
Supporto Cartaceo

10,00 €

Aggiungi al carrelloAggiungi alla lista dei desideri

Titoli correlati

Guida alla flora pratica della Sardegna
Guida alla flora pratica della Sardegna
50,00 €
Natura per tutti
13,00 €