Catalogo

La mia vita in magistratura

Un viaggio durato cinquant´anni (1965-2015)

Di Ettore Angioni
Illustrazioni di Gianni Filippini
Quali le sensazioni che può aver provato un giovane di appena ventiquattro anni, che a metà degli anni Sessanta dello scorso secolo si accingeva ad iniziare quello che egli stesso ha definito ´un viaggio durato cinquant´anni´ nel tormentato, complesso, vitale e affascinante mondo della giustizia? Cinquant´anni, durante i quali si sarebbero verificati, non solo nel Paese, dei mutamenti epocali, anche e soprattutto in quest´ultimo delicatissimo settore, con la scomparsa via via di figure mitiche e fondamentali del panorama giudiziario, come quelle del pretore e del giudice istruttore, e col mutamento della struttura del processo penale, col passaggio dal modello inquisitorio a quello accusatorio; il tutto associato all´evolversi dei costumi, con l´avvento della droga, ad avvenimenti storici di portata eccezionale quali il crollo del muro di Berlino, ed a fenomeni altamente drammatici come quello del terrorismo. Un magistrato, specie se operante nel settore penale, e in particolare nel ramo requirente, era chiamato a confrontarsi con tutti questi problemi, partendo nel nostro caso dalla realtà di un piccolo e remoto centro di una Sardegna ancora più arretrata rispetto ai nostri giorni, fino a giungere al vertice di quell´ufficio del pubblico ministero, nel quale ha profuso tutte le sue energie e il suo entusiasmo fino al termine di un lungo viaggio estesosi per mezzo secolo. Moltissimi sono gli avvenimenti, talvolta anche singolari, e le vicende vissute dal protagonista, così come moltissime sono le persone che lo hanno accompagnato in questo lunghissimo arco di tempo, non solo fra i colleghi, gli avvocati e gli uomini delle Forze dell´ordine, ma anche ed ancor più fra i semplici cittadini, i quali, per dirla col Ferrajoli, più di chiunque altro saranno in grado di giudicare il loro giudice, valutandone l´equilibrio o l´arroganza, il rispetto oppure il disprezzo per la persona, la capacità di ascoltare le loro ragioni oppure l´ottusità burocratica, l´imparzialità oppure il pregiudizio, per poi difenderne l´indipendenza come una garanzia dei loro diritti di cittadini.Tutto questo è condensato nel presente volume, che rievoca quel lungo e affascinante viaggio a ritroso nel tempo, del quale l´Autore, nonostante le immancabili difficoltà incontrate, non ha avuto occasione di pentirsi un solo istante.

Ettore Angioni

Nato a Cagliari nel 1941 e laureatosi nel 1963, entra in magistratura nel 1965, all´età di 24 anni, come pretore di Isili (Nuoro). Dal 1968 presta servizio per ben 16 anni presso il Tribunale di Cagliari, trattando processi in materia di ordine pubblico, di traffico di sostanze stupefacenti, di moralità pubblica e buon costume e di delinquenza organizzata. Nel periodo a cavallo degli anni 1978-1982 rappresenta la pubblica accusa nel processo della c.d. Anonima sequestri sarda: la requisitoria – sicuramente la più lunga mai pronunciata in Sardegna – si estese per 30 ore, distribuite nell´arco di dieci udienze, e si conclude con la richiesta di due ergastoli e 1.516 anni di carcere. Nel 1997 viene chiamato a ricoprire l´incarico direttivo di procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Cagliari, contribuendo all´elaborazione del progetto per l´istituzione, nell´ambito degli uffici giudiziari minorili, di un ufficio per la mediazione penale e civile e provvedendo alla riorganizzazione interna del nuovo ufficio, con la creazione di un ufficio interventi civili. Dal 2006, e per otto anni, venne destinato a ricoprire l´incarico di procuratore generale della Repubblica di Cagliari. Nel 2015, maturati cinquant´anni di servizio in magistratura, ha chiesto di essere collocato anticipatamente in pensione.

ISBN 9788871388557
Genere Personaggi
Anno 2015
Pagine 264
Formato 15 x 21 cm
Rilegatura Brossura con alette
Lingua Italiano
Supporto Cartaceo

20,00 €

Aggiungi al carrelloAggiungi alla lista dei desideri

Titoli correlati

Chiara Vigo
38,00 €
Non dimenticateci (E-book)
8,80 €
Garibaldi il grande seduttore (E-book)
4,90 €
Vincenzo Bellini
9,00 €