Catalogo

La regina dei Shardana

Di Grazia Maria Poddighe
Il racconto ricostruisce il mondo dei Shardana, ne sfronda gli aspetti più romanzati, descrive e crea atmosfere interiori, congeniali ai grandi sentimenti della tragedia greca. Si profila l´immagine di una civiltà che, interpretando meglio la natura, crede nell´eroismo del sacrificio.

Grazia Maria Poddighe

Grazia Maria Poddighe ha esordito con varie raccolte di poesie. Tra le più significative, Il manoscritto (Ellemme, Roma 1986), L´atto della parola (Giardini Pisa 1987), Tu, Dio (Forum Quinta Generazione, Foggia 1988), La miniera (Edes, Sassari 1995), L´inquieta innocenza (Amadeus, Treviso 1998), Terra di nessuno (Book editore, Bologna 2004). La Sardegna del suo immaginario poetico è spazio ancestrale di situazione archetipiche, implacabile condizione della coscienza di cui rappresenta al tempo stesso l´affermazione e l´ombra, terra di nessuno come la poesia da cui emergono umane e suggestive sembianze. Dopo i racconti compresi nel volume La miniera, ha proposto nel romanzo Il paese dell´uva (Edes, Sassari 2000) la crisi di una comunità che si sfalda e nell´Ultimo inverno di Adelasia (Delfino Editore, Sassari 2002), un personaggio della storia sarda, la moglie di Enzo Re di Sardegna, che diviene metafora della condizione umana e al tempo stesso di quella femminile, partecipe di una lacerazione che è storica perché quotidiana, dramma del doversi districare e orientare sotto l´incalzare di eventi che non dipendono dalla nostra volontà. Incombe sul personaggio l´angoscia della scelta tra un´esistenza anonima ma emotivamente gratificante e l´esigenza di dare all´esistenza un significato che giustifichi la rinunzia alla realizzazione individuale. Il suo modo di narrare, come e più che nei precedenti romanzi, è scorciato e spesso ellittico, ma concentrato e denso,e rifugge dal patto col lettore della narrativa odierna. Ha collaborato a riviste letterarie, a quotidiani e settimanali a carattere nazionale, a varie rubriche radiofoniche. Il suo pensiero sulla parola poetica è condensato nei saggi letterari che affrontano temi di riflessione antropologica, religiosa e filosofica: Grazia Deledda (Pagine, Roma 1992), Sull´abisso del nulla (Bulzoni, Roma 1997), Oscura come l´ombra (ivi 1999).

ISBN 9788871383675
Genere Narrativa
Anno 2005
Pagine 96
Formato 14 x 21 cm
Rilegatura Brossura
Lingua Italiano
Supporto Cartaceo

10,00 €

Aggiungi al carrelloAggiungi alla lista dei desideri

Titoli correlati

Il dottor Vu cumprà
15,00 €
La passione e l'odio
15,00 €
Il bandito di Luogosanto
Il bandito di Luogosanto
12,00 €