Catalogo

Tartesh

L´odissea tragica di un giovane re Opera drammaturgica ambientata a Nora nel V sec. a.C

Di Bernardo De Muro
Quest´opera mette in scena i temi classici della tragedia greca, da Eschilo a Sofocle, e usa un accadimento, del mito o del reale, per entrare nel profondo della storia degli uomini e proporne il contrastato cammino, lacerato dal dovere di essere, di scegliere. Tarthèsh, erede della stirpe regale di Tartesso, mitica città mineraria sulla costa spagnola distrutta dai cartaginesi, arriva a Nora, sul mare della costa meridionale della Sardegna, Ichnussa. Nel dialogo che si muove nella scena i personaggi sono archetipi della riduzione all´essenziale dei fatti della società umana, che si muove fra la vita, la morte, il potere, l´inganno e la colpa, l´amore per il proprio popolo, la libertà della ragione e il destino inevitabile. Rappresentazione non didattica ma sostanziale, orientata a cogliere nel mito, nella leggenda tramandata o nel particolare di una storia individuale, l´universale dell´umano nel travaglio che la libertà concede come possibilità. E se il coro, classicamente, tiene unite le parti della narrazione e ne alimenta il pathos, al vecchio Lao è affidato il compito di prendere per mano il giovane Tarthèsh per accompagnarlo nel tratto di strada che deve fare per essere padrone della sua anima. La tragedia è nel contrasto fra il daimon, l´anima individuale che include in sé il destino, e la coscienza che di quell´anima è progressiva consapevolezza. Nel contrasto del compiersi del destino è la tragedia. Tarthèsh è stato educato per conservare la memoria d´una stirpe costretta a disperdersi dalla violenza dominatrice dei cartaginesi ma non sa ´dove va il cielo. Dove andrà il cielo questa notte´. Ha subito le offese che si fanno allo straniero, ha sofferto la privazione e il dolore, messo alla prova ha manifestato la sua regalità e con essa ha caricato sulle spalle il dovere di proteggere il popolo dallo stesso nemico che lo costrinse all´esilio dalla sua prima patria. Dovrà farlo superando l´incertezza.

Bernardo De Muro

Bernardo De Muro è nato a Cagliari. Studioso di retorica antica, tiene seminari di approfondimento sull´arte di parlare in pubblico. Di recente ha messo a punto un nuovo metodo di ´scrittura creativa´: Laboratorio in punta di penna. Già docente di Retorica presso l´Università del Progetto UDP di Reggio Emilia, viene invitato da Licei nazionali e Università a tenere corsi di specialiazzazione sulla ´Comunicazione efficace´. Giornalista pubblicista, scrive su quotidiani e periodici. Autore di saggi riguardanti il mondo della scuola. Ha curato programmi Rai per la terza rete. È autore di radiodrammi, di un libro di racconti, di opere poetiche, di una raccolta di poesie di ispirazione haiku, di opere teatrali.

ISBN 9788871389516
Genere Narrativa
Anno 2017
Pagine 86
Formato 13,4 x 21,5 cm
Rilegatura Brossura con alette
Lingua Italiano
Supporto Cartaceo

10,00 €

Aggiungi al carrelloAggiungi alla lista dei desideri

Titoli correlati

Arcobaleno di sera
15,00 €
Niente di più, niente di meno
15,00 €
Pani e meri (E-book)
8,80 €
Un anno a Calasetta
12,00 €